Jannis Kounellis | Senza titolo

Un uovo su una parete di ferro. Janis Kounellis, esponente dell’Arte povera, affronta il mistero della vita con un’eleganza semplice che ci avvicina all’assoluto e all’invisibile. Un uovo, così posizionato mi ricorda la Pala di Brera di Piero della Francesca. Uovo, simbolo di vita, considerato da Freud come “l’ombelico dei sogni”, racchiude la perfezione dell’universo. Il ferro, delimita uno spazio verticale dai confini freddi e regolari. Emozioni dicotomiche e contrastanti: ferro-uovo, verticale-ovale, freddo-caldo, morbido-duro, vita-morte.

An egg on an iron wall. Janis Kounellis, one of the major exponent of Arte povera, faces the mystery of life with a simple elegance that surrender us closer to the absolute and the invisible. An egg, in this way positioned reminds us of the works of art painted by Piero della Francesca, titled Pala di Brera. Egg, symbol of life, considered by Freud as “the navel of dreams”, it encloses the perfection of the universe. The iron, delimits a vertical space with cold and regular boundaries. Dichotomic and contrasting emotions: iron-egg, vertical-oval, cold-hot, soft-hard, life-death.

Jannis Kounellis, Senza titolo, ferro e uovo, 1969

Lascia un commento